fbpx

Punta la pistola in faccia all’impiegata per rapinare l’incasso in una sala slot: arrestato un 43enne

Dopo aver minacciato l’unica impiegata presente puntandogli la pistola all’altezza del viso, ha intimato la consegna dei soldi, la donna è però riuscita a chiudere la porta della stanza e a chiedere aiuto.

Montesilvano, punta la pistola in faccia all’impiegata per rapinare l’incasso in una sala slot: arrestato un 43enne.

Un quarantatreenne è stato arrestato dagli agenti della Squadra Volante e della Squadra Mobile della Questura di Pescara per tentata rapina ai danni di una sala slot di Montesilvano.

L’episodio è avvenuto alle ore 20:30 circa di martedì 9 maggio nei pressi del lungomare di Montesilvano. L’uomo, poi identificato nel quarantatreenne pregiudicato, è entrato nella zona riservata ai clienti dell’esercizio ed ha cercato, armato di pistola e con volto travisato, di rapinare l’incasso avvicinandosi all’ufficio, dove hanno accesso solo i dipendenti.

Dopo aver minacciato l’unica impiegata presente puntandogli la pistola all’altezza del viso, ha intimato la consegna dei soldi, la donna è però riuscita a chiudere la porta della stanza e a chiedere aiuto. Il rapinatore, a quel punto, ha preso a calci la porta blindata ma senza successo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Successivamente, è scappato senza bottino. Gli agenti, dopo aver acquisito la notizia dei fatti hanno attivato immediatamente le ricerche del rapinatore. Nella circostanza, la commessa, ha raccontato minuziosamente agli agenti la dinamica dell’aggressione, permettendo così di attivare immediatamente le ricerche dell’uomo.

Le tempestive e continue ricerche poste in essere nonché le attività di monitoraggio e investigative svolte già da tempo dal personale della squadra mobile, hanno permesso, in meno di due ore, di individuare il presunto autore del tentativo di rapina. Gli agenti sono riusciti ad individuare l’abitazione in cui vive a Pescara, unitamente ai familiari, si sono quindi recati sul posto e lo hanno fermato. L’immobile veniva perquisito e venivano rinvenuti i vestiti usati per la rapina nonché la pistola celata sotto un mobile del giardino, rivelatasi un’arma soft air avente aspetto e dimensioni identiche ad una pistola semiautomatica. L’uomo è stato pertanto arrestato con l’accusa di tentata rapina aggravata e, dopo gli atti di rito, trasferito nel locale carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Montesilvano, punta la pistola al viso dell’impiegata per rapinare gli incassi di una sala slot: arrestato un 43enne.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×