Professionista del furto beccato sul treno

296

Un noto “professionista” del furto a bordo dei treni, è stato arrestato dalla Squadra di Polizia Ferroviaria del Compartimento Lombardia.Circa due settimane fa sul treno da Milano Centrale a Roma Termini, un viaggiatore, giunto a destinazione, si accorge che dalla propria giacca mancano soldi ed assegni. Le immediate indagini della Squadra di Polizia Giudiziaria della Polfer, consentono di individuare subito un noto ladro seriale, riconosciuto infatti dai poliziotti, che ha consolidato la “tecnica della giacca”, ovvero il posizionare la propria giacca su quella del malcapitato viaggiatore, per poi frugare nell’altrui giacca ed allontanarsi con il maltolto.
Estrapolate le immagini dal sistema di videosorveglianza e ricostruiti i movimenti dell’uomo, un italiano di 61 anni pluripregiudicato, anche in virtù dell’alta pericolosità e reiterazione dell’attività delittuosa, la Polizia Giudiziaria ha chiesto ed ottenuto dal P.M. un provvedimento di fermo, che è stato immediatamente eseguito sabato scorso nella città di Monza, ove è stato rintracciato il fermato.
Nella stessa giornata di sabato 16, una delle pattuglie del Settore Operativo della Polfer di Milano Centrale, durante i rigorosi controlli, in particolare per i convogli che arrivano dall’estero, nota una donna scendere da un treno proveniente da Parigi che, alla vista degli agenti della polfer, tenta di nascondersi tra la folla e di allontanarsi in direzione opposta. Subito raggiunta, è stata accompagnata in ufficio per i controlli rituali. Mostrando inequivocabili segni d’insofferenza e di nervosismo, la donna viene inviata a consegnare eventuali oggetti illeciti e, perquisita, è stata trovata in possesso di ben 2 Kg. di cocaina, in panetti da un chilo cadauno, oltre 8 involucri di 1 chilo ciascuno, di sostanza destinata al taglio della cocaina. La donna, una nigeriana di anni 58, è stata quindi arrestata per traffico di stupefacenti ed associata in carcere.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...