Pordenone, reati contro il patrimonio: 37enne rimpatriato in Romania

Pordenone, nella giornata di ieri, mercoledì 30 giugno, il Questore della Provincia di Pordenone Marco Odorisio ha disposto l’allontanamento dal Territorio Nazionale di un 38enne cittadino romeno gravato da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, con accompagnamento all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio per l’ imbarco sul volo diretto per Bucarest.

Il provvedimento di definitivo allontanamento da Territorio Nazionale con ritorno al Paese di origine è stato convalidato dal Giudice del Tribunale di Trieste – Sezione specializzata in Materia di Immigrazione, Protezione Internazionale e Libera Circolazione di Cittadini dell’Unione Europea, essendo stato più volte deferito alle competenti autorità giudiziarie per reati contro il patrimonio.

In particolare, nella giornata di martedì 29 giugno, una pattuglia dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico “Squadra Volante”, procedeva al controllo ed alla identificazione del 38enne cittadino romeno M.T., il quale risultava privo di residenza, di stabile dimora, di legami famigliari e lavorativi.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Nel corso di ulteriori accertamenti si riscontrava come il 38enne, unitamente ad altri connazionali era stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di furto e ricettazione, nonché per il reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di truffa e di impiego di denaro, beni e utilità di provenienza illecita, oltre che per numerose altre truffe commesse con l’uso di autovetture segnalate dalle forze di polizia per essere state utilizzate nell’ambito della commissione di reati.

Sussistendone quindi, i presupposti di legge per l’adozione del provvedimento di allontanamento per anni 5 dal Territorio Nazionale, ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Pordenone hanno accompagnato all’aeroporto bergamasco di Orio al Serio il 38enne cittadino romeno per imbarcarlo nel volo delle ore 19.45 diretto in Romania a Bucarest, con il definitivo allontanamento dal Territorio Nazionale.

Nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2021”, nell’ambito dei servizi ordinari e straordinari di controllo del territorio effettuati dalla Polizia di Stato di Pordenone in prossimità degli istituti scolastici, delle aree verdi, dei locali, nell’ambito della circolazione stradale, sono stati identificati numerosissimi cittadini stranieri.

Su richiesta dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Pordenone, nei confronti di 30 di loro che a vario titolo si trovavano in posizione irregolare nel Territorio Nazionale, la Prefettura di Pordenone ha adottato il provvedimento dell’espulsione dallo Stato.

Al riguardo il Questore della Provincia di Pordenone ha disposto nei confronti di 10 stranieri il trattenimento in un “Centro di Permanenza per il Rimpatrio” ai fini dell’allontanamento dal territorio nazionale, 4 stranieri sono stati accompagnati alla frontiera, nei confronti di 9 stranieri è stato disposto l’obbligo di presentazione in Questura ed infine a 20 stranieri è stato disposto l’ordine di lasciare il territorio entro sette giorni.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...