Pisa, tentano di imbarcarsi nel volo per Londra: denunciati dalla Polizia di Frontiera

Pisa, con la parziale ripresa dei voli, la Polizia di Frontiera Aerea ha rafforzato i servizi di vigilanza e sicurezza in ambito aeroportuale e contemporaneamente, con il ripristino di alcuni collegamenti con Paesi extra Schengen, ha intensificato l’attività di verifica di frontiera.

E’ proprio nel corso del controllo dei passeggeri in partenza per il Regno Unito, che gli agenti di polizia di frontiera, in due diverse circostanze, hanno bloccato l’imbarco di due giovani cittadini albanesi, che hanno tentato di passare la frontiera esibendo documenti falsi.

Il primo ad essere fermato, è stato un uomo di 29 anni, che sabato scorso si è presentato ai controlli di frontiera mostrando un passaporto ed una carta di identità ciprioti contraffatti.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il 1° luglio, è stata la volta di una giovane di 26 anni, intercettata alle verifiche di frontiera con un passaporto greco falso.

In entrambi i casi, gli operatori hanno rilevato anomalie nei documenti, poi confermate dalle verifiche tecniche compiute con le apparecchiature in dotazione; le persone fermate, di fronte all’evidenza dei fatti, hanno dichiarato di essere cittadini albanesi e di essersi procurati documenti falsi di Paesi appartenenti all’Unione Europea per raggiungere la Gran Bretagna in quanto privi di visto di ingresso.

I due albanesi sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di possesso di documento falso valido per l’espatrio, mentre i documenti sono stati sottoporti a sequestro.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...