Piemonte, bilancio settimanale dell’attività della Polizia di Stato sui treni e nelle stazioni

Piemonte, 16 indagati, 4.750 persone controllate, di cui 1.021 persone con precedenti. 307 pattuglie impegnate nelle stazioni e 12 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno ai viaggiatori. 64 i servizi di vigilanza a bordo treno per un totale di 157 treni scortati. 30 i servizi lungo linea e 62 di ordine pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta.

Durante la settimana sono stati disposti mirati servizi di prevenzione, vigilanza e contrasto alla microcriminalità presso alcune stazioni nella provincia di Torino, Alessandria e Biella non presidiate dal personale di Polizia, tra cui Torino Rebaudengo-Fossata, Pinerolo (TO), Airasca (TO) e Acqui Terme (AL), con l’impiego di personale della Polfer nelle ore pomeridiane e serali, anche a bordo treno.

A Torino gli agenti del Settore Operativo di Porta Nuova hanno denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere un quarantaduenne romeno. L’uomo alla vista dei poliziotti ha cercato di dileguarsi e confondersi tra i viaggiatori ma, raggiunto, è stato accompagnato negli uffici di polizia. Il controllo esteso allo zaino, che aveva al seguito, ha permesso di ritrovare un coltellino a serramanico con lame di 8,5 cm e 6,5 cm.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Ad Alessandria, a seguito di accurate indagini, gli agenti polfer hanno rintracciato un quarantottenne bulgaro che nei giorni precedenti ha azionato il freno di emergenza a bordo di un treno regionale. L’uomo individuato nell’immediatezza dal Capotreno, si è denudato davanti allo stesso. Rintracciato è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio e atti osceni.

Sempre ad Alessandria durante i servizi di vigilanza è stato denunciato un ventinovenne nigeriano per inottemperanza all’espulsione emessa dal Questore di Varese nel febbraio del 2019 ed inoltre è stato deferito all’ Autorità Giudiziaria poiché inottemperante al divieto di ritorno nel comune di Alessandria, emesso dal Questore di Alessandria in corso di validità.

A Novara gli operatori polfer hanno denunciato un italiano di 32 anni per minaccia, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché possesso di sostanza stupefacente. L’uomo è stato notato dai poliziotti sdraiato su una panchina posta nelle vicinanze dei binari ferroviari, apparentemente privo di sensi e contornato da alcune siringhe con cui è stato consumato dello stupefacente. Il personale medico a cui è stato richiesto immediato intervento è riuscito a svegliare la persona che ha iniziato a dare in escandescenza, spintonando gli agenti e proferendo frasi offensive nel tentativo di darsi alla fuga. Bloccato è stato sedato e accompagnato nel locale ospedale per le cure del caso, dove ha continuato a proferire insulti verso gli agenti.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...