Pescara, ragazza di 23 anni picchia la madre e il cane con un bastone per avere i soldi per la droga: arrestata

Pescara, una ragazza di 23 anni, tossicodipendente con precedenti di polizia, è stata arrestata dalle Volanti di Pescara per aver picchiato la madre tentando di estorcerle dei soldi.
Le volanti della Questura di Pescara erano intervenute nel quartiere “Madonna del Fuoco” su richiesta di una vicina di casa che aveva sentito delle forti urla uscire dall’appartamento, sito al piano terra, della signora aggredita dalla figlia che voleva avere del denaro.
La ragazza, senza fissa dimora, che non era nuova ad episodi del genere, anche recentissimi, era entrata a casa della madre da una finestra che lei stessa aveva rotto in un’altra circostanza e aveva iniziato a chiederle dei soldi minacciando di ucciderle il cane.
Al rifiuto della madre, aveva iniziato a rovistare in casa ed a colpirla con un bastone, poi ha preso a colpire il cane lì presente con lo stesso bastone e con dei calci; le urla, i rumori e i guaiti del cane hanno indotto una vicina di casa a chiamare la Polizia.
Gli agenti sono intervenuti ed hanno fermato la ragazza che si stava allontanando, l’hanno portata in Questura e, dopo aver avvisato il magistrato di turno, l’hanno arrestata per tentata estorsione, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia, denunciandola all’A.G. anche per maltrattamento di animali.
La madre della ragazza ha avuto sette giorni di prognosi dai medici per le lesioni riportate.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...