Pescara, minaccia e insulta la convivente anche davanti alla Polizia: 40enne arrestato in flagranza di reato

Pescara, nella mattinata di ieri, gli operatori della Squadra Volante, in transito presso la locale via Leopoldo Muzii, venivano attirati dal pianto di una donna di origine ucraina con un vistoso ematoma allo zigomo sinistro, appena procurato con una testata dal convivente. La loro attenzione si è subito focalizzata sull’uomo che, nelle immediate vicinanze della donna in lacrime, noncurante della loro presenza minacciava e insultava la donna con frasi ingiuriose. La vittima di violenza, soccorsa con l’ausilio del 118, riferiva di essere oggetto di maltrattamenti fisici e psicologici da parte del compagno da oltre un anno e di aver sporto già una denuncia nel 2020, poi ritirata. L’uomo G.A., già noto agli agenti di polizia, con numerosi pregiudizi penali per reati contro il patrimonio e reati specifici di maltrattamenti in famiglia, veniva, pertanto, tratto in arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia e accompagnato presso il carcere di Vasto in attesa della convalida del G.I.P..


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...