Pesaro, spaccio di cocaina ad Halloween: un arrestato, aveva con sé più di 6mila euro

Pesaro, prosegue l’attività del Personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile locale, volta a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare in occasione della c.d. “movida” dei fine settimana.
A distanza di sole due settimane dall’arresto del giovane napoletano sorpreso a trasportare oltre un etto di cocaina destinata allo spaccio dalla sua zona d’origine a questo centro, la Sezione Antidroga della Squadra Mobile ha assestato un nuovo colpo, arrestando nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente, un cittadino albanese residente nell’hinterland di Pesaro.
L’operazione ha sicuramente rovinato i festeggiamenti di diversi giovani, che attendevano l’arrivo della droga per animare l’imminente serata della festività di Halloween, in questi ultimi anni spesso divenuta anni un sorta di carnevalesca occasione per lo sballo.
Gli investigatori, appostati nei pressi dell’abitazione del succitato straniero, lo bloccavano in tarda serata, mentre ne usciva per raggiungere i suoi clienti, già in assesto festaiolo.
Il controllo effettuato sull’uomo consentiva di sequestrare n.13 dosi di cocaina conservate in una scatola di metallo, per un peso complessivo di 10 grammi circa, suddivise in 5 pezzi da circa un grammo ognuna e in 8 c.d. “mezzini”, ossia dosi più piccole del peso di circa mezzo grammo, confezionate per soddisfare anche quei soggetti, solitamente i più giovani, che non hanno sufficiente disponibilità di denaro per poter acquistare il “pezzo” intero. Nel portafoglio venivano inoltre rinvenuti 1.000 euro, che venivano sequestrati in quanto ritenuti il frutto della precedente attività di spaccio.
La successiva perquisizione effettuata all’interno dell’abitazione dello straniero, consentiva inizialmente di rinvenire e sequestrare l’ulteriore somma di euro 5.500 nascosta all’interno dell’armadio della camera, anch’essa da ricondurre sicuramente alla fiorente attività di spaccio.
La tenacia degli operatori di Polizia veniva infine premiata quando, svitando il coperchio di una presa elettrica, sottostante lo specchio del bagno, veniva trovato un involucro contenente 80 grammi circa di cocaina e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi, ovvero due bilancini, ritagli di cellophane, fil di ferro per la chiusura delle dosi ecc..
Conseguentemente l’uomo veniva tratto in arresto e su disposizione del P.M. di turno, condotto presso la locale Casa Circondariale.
Nella mattinata odierna l’Autorità Giudiziaria convalidava l’arresto, disponendo la custodia cautelare in carcere.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...