Pavia, maltratta la moglie di fronte ai figli: 39enne allontanato dalla casa familiare

Pavia, nel tardo pomeriggio odierno, presso la Casa Circondariale di Pavia, si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto per maltrattamenti ai danni del coniuge, del cittadino albanese 39enne, K.G., effettuato da personale dell’U.P.G.S.P. della Questura di Pavia nella notte del 16 agosto.
L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto disponendo nei confronti dell’indagato l’allontanamento dalla casa familiare ed il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, in particolare il domicilio, il luogo di lavoro e le scuole dei figli, prescrivendo altresì di mantenere una distanza non inferiore ai 300 metri dai predetti luoghi. È stato altresì statuito il divieto di comunicare, attraverso qualsiasi mezzo, con la persona offesa.
L’uomo alle ore 00.30 di lunedì scorso si era reso responsabile di un’aggressione verbale e fisica nei confronti della moglie, all’interno dell’abitazione coniugale ed alla presenza dei tre figli minorenni. A seguito della richiesta di intervento al 112 NUE, due equipaggi di Volante giungevano tempestivamente sul posto interrompendo la condotta violenta del marito e ponendo in sicurezza i minori.
L’uomo, alla vista degli Agenti della Polizia di Stato, manteneva una condotta aggressiva e minacciosa, spintonandoli e tentando in più occasioni di colpirli con dei calci, sia all’interno dell’appartamento, sia una volta condotto presso gli Uffici della Questura.
Dai successivi accertamenti, emergeva che K.G. anche in precedenti occasioni si era reso responsabile di comportamenti vessatori nei confronti della moglie.
Pertanto, sussistendo una situazione di flagranza nella commissione di un reato abituale, il medesimo era tratto in arresto per il delitto di maltrattamenti contro familiari ai sensi dell’art. 572 c.p. e tradotto presso la Casa Circondariale di Pavia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...