Novi Ligure, rubavano nei negozi di Serravalle: fermati dalla Polizia con 9 magliette di marca

Novi Ligure, i Carabinieri di Serravalle sono intervenuti presso un locale supermercato su segnalazione della vigilanza, che aveva notato due giovani rubare tra le corsie. La pattuglia, prontamente intervenuta, è riuscita a bloccare i due non appena usciti dal varco “Senza acquisti”, accertando il furto di nove magliette di marca, tre profumi e una confezione di sushi per oltre 250 euro, eludendo le barriere di sicurezza mediante la rimozione delle placche antitaccheggio. I due, un 20enne di Asti con precedenti di polizia e una 19enne di Torino, sono stati tratti in arresto per furto aggravato. Gli approfondimenti, condotti anche con l’acquisizione dei filmati dei sistemi di videosorveglianza, hanno consentito di comprendere il modus operandi: la ragazza entrava nel camerino con i capi d’abbigliamento e rompeva le placche antitaccheggio, che gettava in un cestino, mentre il ragazzo faceva da palo; la refurtiva veniva quindi inserita in quattro borse di carta. Anche grazie alla collaborazione della sicurezza del supermercato, i due sono stati riconosciuti come autori di altri furti di capi d’abbigliamento commessi lo scorso 21 maggio. In quella circostanza, tuttavia, erano riusciti a darsi alla fuga prima dell’intervento della sicurezza e delle forze dell’ordine. Verranno pertanto denunciati per furto aggravato e proposti alla Questura per il foglio di via con divieto di ritorno nel comune di Serravalle.

 

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure, su indicazione della Centrale Operativa, si sono posti alle ricerche di un uomo che era stato segnalato nella locale via Mazzini a danneggiare citofoni e il vetro di un portone. Le ricerche si concludevano con l’individuazione dell’uomo, un 33enne sloveno, senza fissa dimora e privo di documenti, gravato da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Al termine delle procedure di identificazione, lo stesso è stato denunciato a piede libero. Non essendo residente in provincia, verrà proposto alla Questura per il divieto di ritorno nel comune di Novi Ligure.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...