Novara, 46enne tenta il suicidio ma interviene la Polizia, ora è in prognosi riservata

Novara, la Polizia di Stato è intervenuta nella giornata di lunedì 31 maggio presso il parco alberato adiacente al Villaggio Dalmazia a seguito della telefonata di un uomo al 112, nel corso della quale venivano espressi intenti suicidi all’operatore del numero di emergenza.

Trasmessa la notizia, due volanti della Questura di Novara venivano immediatamente inviate sul posto ma non essendo nota l’esatta posizione del soggetto e considerata la grande estensione del parco, i poliziotti della Squadra Volante sono stati costretti fin da subito a dividersi per aumentare le possibilità di rinvenire l’uomo. Durante la perlustrazione gli uomini della Questura scorgevano tra gli alberi la sagoma dell’uomo (un ragazzo del 1975), appesa con una corda a uno degli alberi del parco. Con tempestività il corpo veniva sollevato e la corda tagliata e, non riscontrando segni vitali, gli agenti procedevano ad effettuare a turno il massaggio cardiaco, fino all’intervento del personale medico, che curava tutte le fasi successive della rianimazione che hanno portato al recupero del battito del soggetto. Con l’aiuto di tutti gli operatori veniva dunque intubato e stabilizzato: la volante, infine, effettuava il percorso apripista per permettere ai sanitari di raggiungere l’ospedale il più velocemente possibile.

Non sono stati rilevati, per ora, elementi che potessero far luce sulle cause del gesto.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il paziente è attualmente ricoverato presso l’Ospedale Maggiore di Novara e la prognosi è riservata.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...