fbpx
CAMBIA LINGUA

Non ha il biglietto del treno, si rifiuta di fornire i documenti e colpisce con calci e pugni il capo treno: scatta una denuncia a Cremona

L’aggressore è stato fermato ed identificato da una pattuglia dei Carabinieri presso la stazione ferroviaria di Madignano

Non ha il biglietto del treno, si rifiuta di fornire i documenti e colpisce con calci e pugni il capo treno: scatta una denuncia a Cremona.

I Carabinieri della Stazione di Castelverde hanno denunciato un uomo di origini magrebine, con precedenti di polizia a suo carico, per lesioni personali, violenza, “minaccia ad incaricato di pubblico servizio”, “violenza e minaccia ad incaricato di pubblico servizio”, “rifiuto di fornire i documenti a pubblico ufficiale” ed “interruzione di pubblico servizio ed attentato alla sicurezza dei trasporti”. 

Le indagini hanno permesso di stabilire che, nel tardo pomeriggio dello scorso 18 ottobre, il capotreno del treno regionale della società “Trenord”  – sulla tratta Cremona/Treviglio -, durante la verifica dei titoli di viaggio ai passeggeri, si è accorto che un uomo di origini magrebine cercava di eludere il controllo.

Il capotreno ha chiesto all’uomo di esibire il biglietto, ma questi si è rifiutato e non ha esibito neppure il documento d’identificazione. Poi, d’un tratto, ha iniziato ad aggredire il capotreno con calci e pugni, minacciandolo con una bottiglia di vetro.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’aggressore è stato fermato ed identificato da una pattuglia dei Carabinieri presso la stazione ferroviaria di Madignano.

Nonostante il capotreno abbia ripreso, evitando così la soppressione della corsa, il treno regionale ha subito un notevole ritardo dovuto all’episodio, comportando un disagio ai passeggeri e un danno economico alla società Trenord.

carabinieri

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×