fbpx
CAMBIA LINGUA

Nettuno, sgominata banda criminale “specializzata” in spaccio e riciclaggio

Operazione “Terra di Nettuno”

Nettuno, sgominata banda criminale “specializzata” in spaccio e riciclaggio.

Sgominata a Nettuno una banda dedita al riciclaggio di veicoli rubati e dallo spaccio di sostanze stupefacenti. Quattro le persone arrestate e sei le persone denunciate in stato di libertà dalla Polizia di Stato.

Nei giorni scorsi, gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Albano hanno eseguito due custodie cautelari in carcere ed una ai domiciliari ed hanno effettuato una decina di perquisizioni domiciliari a carico degli appartenenti ad un gruppo criminale dedito allo smontaggio e riciclaggio di veicoli rubati e allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana.

Le misure cautelari sono state emesse dal gip del Tribunale di Velletri, a seguito di un’articolata attività investigativa coordinata dalla Procura. Attività che è nata lo scorso gennaio, quando gli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Albano Laziale sono intervenuti in una carrozzeria in cui hanno trovato un’auto parcheggiata che è risultata essere rubata.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’attività investigativa ha consentito di identificare gli autori dei reati e di rinvenire 20 veicoli, tra cui moto, auto e furgoni, proventi di furto, di cui alcuni già riciclati mediante false nazionalizzazioni.

Gli investigatori hanno accertato che uno dei componenti della banda, che aveva avviato un’attività di noleggio di veicoli, “talvolta li ha ceduti temporaneamente a soggetti terzi”. Inoltre, è stato appurato che lo stesso era dedito anche allo spaccio di sostanze stupefacenti in quanto, in una precedente perquisizione nella sua abitazione, erano state rinvenute cocaina, hashish e marijuana. Per questi motivi, lo stesso era stato già tratto in arresto in passato.

A seguito di precedenti attività investigative, il soggetto era stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, durante i quali era emerso che aveva coinvolto anche la madre nell’attività illecita. Inoltre, durante le indagini, si sono accertate alcune cessioni di sostanze stupefacenti ad assuntori segnalati poi alla Prefettura di Roma.

Nel complesso dell’indagine, sono stati sequestrati circa 180 grammi di cocaina, 500 grammi di hashish e 12 di marjuana e sequestrate varie carte di circolazione che fanno parte di un grosso lotto rubato in bianco nel 2014.

Le perquisizioni domiciliari, effettuate e disposte dalla Procura di Velletri, hanno permesso di rinvenire altre sostanze stupefacenti per un totale circa 4,5 kg di hashish e 25 grammi di cocaina oltre ad un piccolo quantitativo di marijuana. Sempre nel corso dell’attività sono state rinvenute e sequestrate repliche di armi da sparo, un giubbotto anti-proiettili e numerosi proiettili di diverso calibro. Tutto questo ha portato l’arresto di altre due donne coinvolte nell’organizzazione.

FOTO ALBANO mod

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×