‘Ndrangheta, estradato in Italia il boss Vittorio Raso

Dovrà scontare quasi 18 anni di carcere

‘Ndrangheta, estradato in Italia il boss Vittorio Raso.

Nel pomeriggio di ieri, la Polizia di Stato ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Torino nei confronti di Vittorio Raso, condannato a 17 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e altri delitti, sempre inerenti al traffico di stupefacenti.

Inserito nell’elenco dei 100 latitanti di massima pericolosità facenti parte del programma speciale di ricerca, era stato già tratto in arresto a Barcellona il 10 ottobre 2020. Dopo esser stato liberato, veniva nuovamente arrestato, sempre a Barcellona, il 22 giugno 2022.

Ieri il boss è stato consegnato dalle autorità spagnole a quelle italiane. L’arresto di Raso giunge, peraltro, a poco tempo di distanza dall’esecuzione dei molteplici provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria torinese nei confronti di 28 membri di un’associazione criminale capeggiata dallo stesso boss e attiva nell’importazione di ingentissimi quantitativi di sostanza stupefacente sull’asse Spagna-Italia, con un volume di affari stimato in svariati milioni di euro.

raso

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...