Narcao, 84enne minaccia di morte l’avversario con un forcone: sequestrate tutte le armi, anche quelle detenute legalmente

Narcao, i carabinieri della locale stazione, a seguito della querela presentata da un 75enne, di Tratalias, pensionato e incensurato, nei confronti di un 84enne del luogo originario di Giba, pensionato, già gravato da precedenti denunce il quale, il 30 giugno 2021, per futili motivi, impugnando un forcone, avrebbe minacciato di morte il querelante col quale aveva avuto un diverbio. In relazione all’informazione ricevuta gli operanti hanno proceduto al sequestro cautelativo di un fucile doppietta calibro 16, di un fucile sovrapposto calibro 12 e di un fucile ad aria compressa, armi legalmente detenute dall’uomo per uso caccia, essendo egli da molti anni cacciatore. Il porto d’armi è sempre legato ad una concessione da parte dell’autorità competente. Il diritto alla detenzione viene meno anche solo quando, sulla base di semplici indizi e non di una condanna penale che richiederà necessariamente tempi lunghi e accertamenti approfonditi, sia semplicemente verosimile che esista un pericolo di abuso delle armi stesse e sia prudente evitare ogni possibilità in tal senso, ritirando cautelarmente le armi stesse. Si tratta del male minore, si sacrifica la facoltà per qualcuno di possedere delle armi allo scopo di evitare un potenziale pericolo.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...