fbpx
CAMBIA LINGUA

Napoli, chiedevano il pizzo per conto del clan Vinella-Grassi: due arresti

Nel mirino del clan i commercianti del quartiere di San Pietro a Patierno

Napoli, chiedevano il pizzo per conto del clan Vinella-Grassi: due arresti.

Nel mirino del clan Vinella Grassi erano finiti commercianti del quartiere  napoletano di San Pietro a Patierno: estorsioni e minacce, fino a quando le vittime non hanno deciso di denunciare e oggi sono scattate due misure cautelari.

Per delega del procuratore di Napoli Nicola Gratteri, agenti della Polizia di Stato hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di due indagati legati al clan Vinella Grassi.

I due sono ritenuti gravemente indiziati di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Ad uno degli indagati è stato contestato anche il reato di evasione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’attività, supportata da attività tecniche, è stata avviata a marzo/aprile 2023, a seguito delle denunce di alcuni commercianti del quartiere San Pietro a Patierno e ha permesso di accertare gravi indizi di colpevolezza a carico dei due destinatari del provvedimento.

polizia napoli

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×