fbpx
CAMBIA LINGUA

Muggiò, Rave Party nel cinema del “Magic Movie Park”: 14 identificati dai Carabinieri, molti i minorenni, uno finisce in ospedale per effetto delle droghe.

I Carabinieri della Compagnia di Desio, nelle prime ore della scorsa domenica, hanno interrotto l’avvio di un “rave party” organizzato all’interno di una delle sale cinema del “Magic Movie Park” di Muggiò

Muggiò, Rave Party nel cinema del “Magic Movie Park”: 14 identificati dai Carabinieri, molti i minorenni, uno finisce in ospedale per effetto delle droghe.

I Carabinieri della Compagnia di Desio, nelle prime ore della scorsa domenica, hanno interrotto l’avvio di un “rave party” organizzato all’interno di una delle sale cinema del “Magic Movie Park” di Muggiò (MB), un immobile fatiscente abbandonato da anni, che si estende per oltre 21mila metri quadrati, meta di vandali, sbandati e tossicodipendenti.

Gli aderenti all’iniziativa, circa un centinaio di ragazzi, compreso svariati minori, si sono dati appuntamento tramite un noto canale social. All’arrivo dei militari i giovani si sono subito dileguati approfittando delle numerose vie di fuga cui la vasta struttura favorisce.

Quattordici i giovani identificati e deferiti in stato di libertà per invasione di edificio, tra cui alcuni minori. L’attrezzattura musicale usata è stata sequestrata.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Un partecipante, in conseguenza dell’uso di sostanze stupefacenti, ha necessitato di cure mediche ed è stato fatto soccorrere e trasportare in ospedale dal personale sanitario del “118” richiesto sul posto.

L’evento non era autorizzato e mancavano i presidi di sicurezza e a tutela della pubblica incolumità. A questo riguardo sono in corso le indagini finalizzate ad individuare, oltre agli altri presenti, anche gli organizzatori che dovranno rispondere delle nuove violazioni emanate con il decreto “antirave” introdotto di recente.

Muggiò, Rave Party nel cinema del “Magic Movie Park”: un partecipante trasportato immediatamente in ospedale per effetto delle droghe.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×