Monza, negozio per la droga in Brianza: pusher fermato dai cani “Ocsi” e “Harry”

Il centro dello spaccio era all'interno di un cascinotto

Monza, negozio per la droga in Brianza: pusher fermato dai cani “Ocsi” e “Harry”.

Unità cinofile alla testa delle pattuglie di Vimercate impegnate in un controllo anti-spaccio nelle campagne più nascoste della Brianza Est. Il blitz dei carabinieri nei boschi di Cascina Rossino. Poi a Ornago si è concluso con l’arresto di un pusher, 27 anni, di origini marocchine.
I militari hanno letteralmente circondato la zona e il cascinotto dove era stato segnalato un viavai di macchine. Il luogo era stato trasformato dal giovane fermato in un luogo dove gestiva i propri affari: ordini, pagamenti, consegne. Ha tentato la fuga, ma è stato raggiunto e bloccato da uno dei cani condotti dal personale del Nucleo Cinofili.
Nella tentata fuga si era disfatto del marsupio. All’interno del quale i 15 uomini impegnati nell’operazione più due unità cinofile “Ocsi e Harry”, condotte da personale  del Nucleo carabinieri cinofili di Casatenovo, hanno trovato 200 grammi di eroina, 100 di cocaina, 20 di hashish, un bilancino elettronico di precisione e 650 euro in contanti, incasso della mattinata.

 

 Ulteriori rinvenimenti e l’arresto

Gli investigatori a quattro zampe non si sono fermati, grazie al loro fiuto allenato hanno scovato anche la “scorta”, ulteriori 100 grammi di “fumo” sotterrati nel bosco insieme a un altro bilancino di precisione e tutto l’occorrente per confezionare le dosi.  L’arresto del pusher è stato convalidato, per l’uomo il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...