Monza, inscena una protesta: arrestato dai Carabinieri perché doveva scontare una pena per rapina aggravata

Monza, Chiamata al 112 “C’è un uomo che vuole suicidarsi”, immediatamente inviata pattuglia della sezione radiomobile della compagnia di Vimercate, i militari riconoscono nel soggetto un noto pregiudicato 44enne che stava manifestando dal ballatoio del quadrilatero di piazza Marconi ove insistono attività commerciali ed uffici amministrativi comunali, chiedendo di conferire con l’amministrazione comunale per ottenere un lavoro ed un alloggio.

I militari, conoscendo bene l’uomo, non nuovo a tali gesti, poiché in passato ha veemente manifestato anche davanti il municipio, lo hanno convinto a scendere e – come ha poi spiegato – aveva inteso protestare poiché esasperato dalle difficoltà lavorative e dai problemi connessi alla sua situazione alloggiativa.

L’uomo – di fatto senza fissa dimora – una volta sottoposto ai rilievi é emerso a suo carico un ordine di carcerazione emesso solo qualche giorno fa dall’ufficio esecuzioni penali della procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Lecco per un rapina aggravata commessa nel 2006 nel Lecchese. Il 44enne è stato così accompagnato in carcere a Monza per espiare una pena di un anno e quattro mesi come disposto dall’autorità giudiziaria.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...