Monastir (SU), sequestrati 750 kg di marijuana

I Carabinieri arrestano quattro persone nel cagliaritano

Monastir (SU), sequestrati 750 kg di marijuana.

Nascondevano un raffinato centro di produzione di droga in un vastissimo appezzamento agricolo di Monastir (SU). Il terreno era destinato solo in parte alla coltivazione di cannabis sativa (quella consentita dalla normativa in vigore). 

In realtà, ad attirare l’attenzione degli inquirenti sono state le serre dove avveniva la coltivazione di centinaia di piante di cannabis indica (altezza circa 2 metri). Sono così iniziati ulteriori approfondimenti su alcune persone già note alle Forze dell’Ordine.

E il sopralluogo ha rivelato dell’altro: un locale attiguo trasformato in laboratorio per l’essiccazione e lo stoccaggio con diverse centinaia di chilogrammi di marijuana, in parte già imbustata.

Notevole, inoltre, la quantità di attrezzatura rinvenuta all’interno di quello che può essere considerato un vero e proprio centro di produzione e di smistamento di sostanza stupefacente:

–       728 kg. circa di marijuana;

–       610 piante in essiccazione;

–       24 kg. di polline kief;

–       bidoni, presse, buste termosaldate.

Esaminata con attenzione anche la piantagione di cannabis sativa, le cui piante risultavano avere un livello di thc di gran lunga superiore a quello consentito, elemento che ha determinato il sequestro di circa 4.000 delle stesse. 

Al termine delle operazioni, i Carabinieri hanno arrestato le persone responsabili della produzione e dello spaccio di stupefacente.

I quattro sono tutti originari di Sestu (CA).

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...