Milano, uomo armato di coltello entra in Duomo e prende in ostaggio una guardia giurata

Milano, Alle ore 13 circa, funzionari e personale della Polizia di Stato sono intervenuti all’interno del Duomo di Milano dove, poco prima, un cittadino egiziano di 26 anni
si era introdotto nella Cattedrale forzando il varco di sicurezza dell’ingresso centrale, controllato in quel momento da una guardia giurata che lo stesso ha
strattonato per farsi strada.

Lo straniero, prima di introdursi nel Duomo era stato sottoposto ad un normale controllo di polizia da parte di una pattuglia appiedata di poliziotti del commissariato di zona.
Una volta entrato all’interno della chiesa lo straniero è stato poi intercettato da una seconda guardia giurata che, dopo aver tentato di bloccarlo, è stata da lui preso in ostaggio sotto la minaccia di un coltello.

A seguito dell’allarme dato immediatamente alla Centrale Operativa della Questura, sul posto sono intervenuti il funzionario di turno delle Volanti con più equipaggi, il Vice Dirigente del Commissariato di P.S. Centro con personale in borghese e poliziotti del 3° Reparto Mobile di Milano in servizio di pronto impiego in Piazza Duomo.
Gli agenti intervenuti hanno subito intrapreso con lo straniero un’attività di mediazione finalizzata a farlo desistere dalla minaccia armata nei confronti della guardia giurata, scongiurando più gravi risvolti.
Durante tale trattativa, mentre alcuni poliziotti, disarmatisi, gli hanno parlato tentando di attirare la sua attenzione, altri agenti sono intervenuti
immobilizzandolo per neutralizzare la minaccia nei confronti dell’ostaggio.
L’uomo è stato poi accompagnato in Questura ed è stato arrestato per sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale.

Si tratta di un cittadino egiziano di 26 anni, titolare di permesso di soggiorno di lungo periodo, con precedenti di polizia.
Per il primo intervento ha proceduto l’Ufficio Prevenzione Generale unitamente ai colleghi del Commissariato Centro e del Terzo Reparto Mobile.
Sono in corso approfondimenti investigativi da parte della Digos di Milano, sotto la direzione del Procuratore Aggiunto Alberto Nobili, Coordinatore della Sezione
Antiterrorismo della Procura della Repubblica di Milano.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...