Milano, una rapina a mano armata in pasticceria, rapinatore arrestato dopo una breve caccia all’uomo

Milano, Nella serata di martedì 02 marzo, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno arrestato in flagranza per il reato di rapina, T.D.L., milanese classe 1980, gravato da precedenti di polizia per reati specifici.

Alle 18:30 circa, l’uomo è entrato in una pasticceria sita in Piazza Wagner con la scusa di acquistare una bottiglia d’acqua, avvicinatosi al bancone, ha quindi estratto dalla tasca un coltello da cucina minacciando i presenti, raggiungendo il registratore di cassa ed asportando dal suo interno la somma contante di 370 euro, prima di fuggire a piedi.

La pronta reazione di un dipendente, che ha contattato immediatamente il numero di emergenza 112 fornendo una descrizione dettagliata del rapinatore e della sua direzione di fuga, ha consentito di avviare le ricerche con tempestività e di far convergere sul luogo più equipaggi del Pronto Intervento, tra cui una pattuglia dell’Aliquota di Primo Intervento (API) – la speciale componente antiterrorismo del Nucleo Radiomobile – che gravitava in zona.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Proprio i militari dell’API hanno rintracciato l’uomo in Piazza Giulio Cesare e lo hanno bloccato dopo un breve inseguimento a piedi, trovandogli addosso l’intera refurtiva ed il coltello utilizzato per minacciare i dipendenti della pasticceria.

L’uomo è risultato gravato da numerosi precedenti specifici, per i quali era stato anche arrestato nell’anno 2015 proprio dai militari del Nucleo Radiomobile. Nessuno è rimasto ferito.

L’arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa di giudizio per direttissima che si terrà in mattinata.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...