MILANO UCCISA 19ENNE IN APPARTAMENTO DOPO TENTATIVO DI APPROCCIO

317

L’ha accoltellata per il rifiuto ad un’avance sessuale. E pensare che Alessandro Garlaschi, tramviere di 39 anni, residente a Milano in via Brioschi aveva deciso con sua moglie di ospitare quella che sarebbe diventata la sua vittima.
La bella Jessica Valentina Faoro, 20 anni, era infatti una giovane sfortunata, appena uscita da una casa famiglia e ora ospite di questo ex collega di suo padre, dipendente sulla linea 2 della stessa azienda.

Questa mattina, mercoledì, Alessandro ha tentato un approccio sessuale con la giovane e al suo rifiuto ha preso il coltello da cucina e l’ha colpita a morte. Poi con i vestiti sporchi di sangue sarebbe sceso in cortile e avrebbe detto al portinario: «L’ho combinata grossa, ho ucciso una ragazza». Quando è arrivata la moglie i due hanno chiamato la Polizia che lo ha subito arrestato.

L’aggressione si è consumata in camera ma le coltellate sono state date in soggiorno, a quanto fanno trapelare gli inquirenti. Gli agenti hanno trovato il coltello nella spazzatura in cortile. L’uomo interrogato dal pm milanese Cristina Roveda avrebbe fatto parziali ammissioni, tuttavia sarebbe certo che è lui l’assassino della giovane. Da molti è stato descritto come un attaccabrighe, già denunciato per stalking. La giovane aveva scritto su facebook ieri: «Un giorno senza sorriso è come un giorno perso…

Articolo di Laura Marinaro

Commenti
Loading...