Milano, Tribunale e Metro semideserti

Nelle aule ci sono giudici, pm e avvocati e meno pubblico. Le udienze dei processi penali al tribunale di Milano sono state effettuate a singhiozzo e cancellate quelle con protagonisti o testimoni provenienti dalle zone rosse del coronavirus. Un po’ di caos è stato registrato davanti all’aula di udienza degli sfratti civili per una protesta per mancanza di sicurezza. Intanto il processo a Berlusconi Ruby Ter è stato rinviato al 3 marzo. Le metropolitane invece risultano funzionanti ma semideserte. Restano chiusi tutti i musei, i locali pubblici dalle 18 alle 6 del mattino e alcuni uffici pubblici, oltre alla Scala e a tutti i teatri e cinema milanesi, oltre che alle palestre e alle piscine.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...