Milano, tenta il suicidio per delusione d’amore, gli agenti la salvano poco prima di buttarsi

Ieri pomeriggio a Milano la Polizia di Stato ha portato in salvo una cittadina cinese di 21 anni che aveva manifestato intenti suicidi.

Gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni, intorno alle ore 16.30, sono stati inviati dalla Centrale Operativa in via Boiardo perché c’era una donna donna in piedi sull’estremità del balcone della propria abitazione. Giunti sul posto, non vedendola dalla strada, i poliziotti si sono recati nell’appartamento della donna che aveva chiamato la polizia e, dall’interno, sono riusciti a vederla sul ballatoio esterno del quinto piano.

Gli agenti della volante del Commissariato Villa San Giovanni, una volta raggiunto l’appartamento, hanno sentito dei lamenti: un poliziotto, quindi, si è portato subito all’esterno di un balconcino ubicato nella rampa delle scale, a un un metro dalla donna seduta sul cornicione in lacrime che stringeva un tablet.

Vista l’mpossibilità di afferrare la donna per la presenza di un’inferriata, il poliziotto ha cercato di instaurare un dialogo in modo da tranquillizzarla e distrarla. L’altro poliziotto dell’equipaggio, dopo vari tentativi, è riuscito a entrare nell’appartamento e, individuata la stanza dove affacciava il balcone interessato, ha aperto la finestra. Approfittando del dialogo in corso tra la giovane ed il collega, il poliziotto ha scavalcato il balcone che affacciava sul cornicione ed è riuscito ad afferrare la donna, mettendola in sicurezza. Con l’aiuto degli agenti della seconda volante inviata dalla Centrale Operativa della  Questura, i poliziotti hanno riportato la donna in casa.

La ragazza ha riferito ai poliziotti di essere entrata in uno stato depressivo a seguito di problemi sentimentali e di avere pensato di compiere un gesto insano dall’appartemento in cui viveva con due connazionali che, chiusi nelle rispettive stanze, non si erano accorti di nulla.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...