Milano, spaccio di droga e arresti durante la quarantena da Coronavirus

Pochi minuti prima delle ore 18 di ieri, durante il servizio di controllo del territorio, transitando in via Città di Fiume angolo Bastioni di Porta Venezia, gli agenti delle volanti della Questura hanno notato un uomo che, alla loro vista, era fuggito abbandonando uno zainetto contenente 400 gr. di marijuana suddivisa in nr. 30 involucri. Dopo un breve inseguimento, i poliziotti hanno identificato e bloccato l’uomo, un 25enne del Gambia, trovato in possesso di 90,00 euro e lo hanno arrestato per detenzione di ai fini di spaccio. Subito dopo, alle ore 18.10, due pattuglie della Sezione Polmetro della Questura di Milano, presso il mezzanino MM1 Loreto, hanno controllato un 27enne libico trovato in possesso di 35 gr. di hashish (suddivisi in 5 dosi) e bilancino di precisione, motivo per cui lo hanno arrestato. Alla stessa ora, ieri alle 18.10 in viale Jenner, i poliziotti della volante del Commissariato Sempione, hanno notato un uomo a piedi che, alla vista degli stessi, aveva accelerato il passo come a cercare di eludere un controllo. L’uomo, un cittadino marocchino di 41 anni, visto che gli agenti avevano invertito il senso di marcia per avvicinarsi, ha afferrato un involucro dalla tasca destra del giubbino per lanciarlo in un’aiuola cercando, poi, di scappare. Fermato e recuperato l’involucro, i poliziotti del Commissariato Sempione hanno rinvenuto 4 pezzi di hashish dal peso totale di 18 grammi e, all’interno della giacca, 330 euro motivo per cui lo hanno indagato. Articolo di Lorenzo Chiaro

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...