Milano, scarcerati da poco, rubano il portafoglio di una turista, arrestati

Durante l'operazione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, arrestate 8 persone per spaccio e per furto

Milano, scarcerati da poco, rubano il portafoglio di una turista, arrestati.

La Polizia di Stato a Milano, nel corso dell’intensificazione dei servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha arrestato 8 persone, sequestrato anfetamine, GHB, cocaina, hashish, marijuana, shaboo e 20 mila euro in contanti.

Lunedì 28 marzo, gli agenti della 6° sezione della Squadra Mobile hanno arrestato due cittadini italiani e un cittadino marocchino per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, i poliziotti hanno predisposto un servizio di osservazione nei pressi di uno stabile di via Crespi ove si riteneva potessero esserci soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Alle ore 20 circa, dall’appartamento monitorato è uscito un cittadino marocchino del ’93, pregiudicato per reati specifici. E’ stato quindi sottoposto a controllo e trovato in possesso di circa 6 grammi di MDPV, sostanza psicoattiva con effetti simili alla cocaina. La perquisizione è stata estesa all’abitazione condivisa con un ragazzo italiano al momento non presente.

In queste prime fasi, è giunto in abitazione un terzo ragazzo italiano dell’85 con tre pizze al seguito. Vista la situazione e i precedenti penali, anche quest’ultimo ragazzo è stato sottoposto a perquisizione e trovato in possesso di circa 8 grammi di MDPV e 600 euro.

Nel frattempo, è giunto il coinquilino del primo ragazzo marocchino, un cittadino italiano dell’87 con alle spalle precedenti legati allo spaccio. Quest’ultimo è stato trovato in possesso di una bottiglietta in vetro occultata nello zaino contenente circa 50 ml di sostanza incolore risultata poi essere GHB. La perquisizione domiciliare poi ha permesso di rinvenire diverse bustine contenenti circa 5 grammi di anfetamine in polvere ed un bilancino di precisione.

In ultimo, gli agenti hanno perquisito l’abitazione del ragazzo giunto con le pizze e risultato dimorare in zona Stazione Centrale rinvenendo un’altra boccetta da 50 ml di GHB, altre bustine di anfetamine, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Tutti e tre sono stati arrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Milano, scarcerati da poco, rubano il portafoglio di una turista, arrestati

Sempre lunedì 28 marzo, gli agenti della 6° sezione della Squadra Mobile hanno arrestato per detenzione e spaccio di droga un cittadino bulgaro dell’83, con precedenti specifici. A seguito di una perquisizione operata presso l’abitazione in zona Corvetto sono state rinvenute 8 boccette contenenti GHB per circa 400 ml, 8 pasticche di ecstasy, e circa 40 grammi di anfetamina confezionata in diverse bustine, materiale per il confezionamento e la pesatura.

Invece, giovedì 31 marzo gli agenti della 6° sezione della Squadra Mobile, impegnati in un mirato servizio in zona Comasina, hanno notato in via Nicotera un uomo in evidente attesa di qualcuno. Pochi istanti dopo si è aperto il cancello di accesso al locale box di un palazzo e l’uomo ha fatto repentinamente accesso incontrandosi con una seconda persona alla quale ha dato dei soldi ricevendo in cambio della sostanza stupefacente.

I due, a scambio avvenuto, si sono divisi. Il presunto acquirente si è allontanato a piedi verso via Nicotera mentre il pusher si è messo alla guida della sua autovettura. Fermato e sottoposto a controllo è stato trovato in possesso di una dose di cocaina di circa 1 grammo e un pezzettino di hashish appena acquistati all’interno dell’area box.

Avuta certezza della cessione, i restanti operanti, che nel frattempo non avevano perso di vista l’uomo alla guida dell’auto, lo hanno fermato e sottoposto a controllo. Addosso e all’interno dell’autovettura in uso non è stato rinvenuto nulla se non la chiave di un box all’interno del quale è stata trovata la chiave di uno scooter parcheggiato lì vicino.

Nel vano porta oggetti del motociclo sono stati rinvenuti 10 involucri di cocaina per circa 3,5 grammi con confezionamento identico alla dose poco prima ceduta all’acquirente e 10 grammi di hashish. All’interno di un tombino posto accanto allo scooter sono stati rinvenuti altri 50 grammi di hashish, un bilancino di precisione e le chiavi dell’appartamento ove viveva nello stesso stabile.

La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire, occultati sotto il letto, 20 mila euro in contanti sequestrati perché ritenuti provento dell’attività illecita e la chiave di un secondo box sito nella limitrofa via Grazioli ove è stato rinvenuto un bilancino di precisione, un sacchetto con circa 35 grammi di cocaina, 50 grammi di hashish e circa 2,6 kg di marijuana. Il cittadino italiano dell’85, pregiudicato, è stato arrestato per spaccio e detenzione a fini di spaccio mentre l’acquirente, italiano del 75 è stato segnalato alla competente Prefettura.

Venerdì mattina 1 aprile, alle ore 9.30 circa, gli agenti della 6° sezione della Squadra Mobile hanno fermato e sottoposto a controllo in via dei Panigarola un cittadino nigeriano del 95 il quale, appena sceso da un taxi, è rimasto nervosamente in attesa di qualcuno. Quando gli agenti si sono qualificati il cittadino straniero ha tentato di disfarsi di un involucro risultato contenere 25 grammi di shaboo, pertanto è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e giudicato per direttissima.

 

Sempre venerdì 1 aprile nel pomeriggio, i poliziotti della 6° sezione della Squadra Mobile nell’ambito di un mirato servizio in zona Stazione Centrale hanno arrestato due cittadini algerini per tentato furto con destrezza ai danni di una turista polacca.

La vittima era appena giunta in Stazione Centrale dall’aeroporto in compagnia del compagno e di una coppia di amici. Incamminandosi verso l’hotel prenotato, i due cittadini stranieri si sono avvicinati e con destrezza le hanno asportato il portafoglio contenente, oltre a soldi contanti e documenti, il biglietto aereo di ritorno.

Dopo alcuni istanti si è accorta dell’ammanco e voltandosi ha indicato al compagno i due stranieri che pochi istanti prima le si erano avvicinati. Questi due hanno buttato a terra il portafoglio ed hanno tentato di allontanarsi ma sono stati fermati dagli agenti che avevano assistito all’intera scena. I due cittadini algerini rispettivamente dell’83 e del 75, pluripregiudicati per reati specifici, uno scarcerato a novembre del 2021 e l’altro a gennaio 2022, sono stati arrestati e giudicati per direttissima. Il portafoglio è stato restituito alla turista polacca.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...