Milano, sanzioni per mancato uso di protezioni e cocaina e marijuana sequestrati dai Carabinieri durante i controlli

Milano, Nel corso della serata di Venerdì i Carabinieri di Melegnano, nell’ambito di uno specifico servizio coordinato di controllo del territorio per il contrasto alle condotte illecite riconducibili al fenomeno della “movida”, svolto anche con il supporto di personale del III° Reggimento Lombardia, hanno tratto in arresto per violenza sessuale L.B. di 58 anni di Vizzolo Predabissi, pregiudicato, in esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lodi. L’uomo, che è poi stato tradotto presso la casa circondariale di Lodi, deve scontare la pena di 5 anni di reclusione per aver commesso a Cerro Al Lambro (MI), nell’anno 2010, violenza nei confronti della figlia, all’epoca minorenne.

Nel corso delle operazioni su strada, svolte perlopiù anche con vari posti di controllo su tutta la città di Melegnano, i Carabinieri hanno controllato circa 27 veicoli e nr. 62 persone ed eseguito 4 perquisizioni personali contestando quattro violazioni per omesso utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie per un importo complessivo di €.1600,00.

Durante i serrati controlli inoltre i militari dell’Arma hanno fermato e denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due ragazzi di Melegnano: H.O. egiziano di 36 anni, pregiudicato, trovato in possesso di gr. 2,3 di cocaina insieme alla somma in denaro contante di euro 220,00 e I.K. di 26 anni, pregiudicato, sorpreso con in tasca gr. 24,8 e gr. 6,2 di Marijuana.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Infine, nel corso dei controlli, i militari hanno denunciato in stato di libertà per porto di armi ed oggetti atti ad offendere A.V. di 36 anni di Melegnano, incensurato, trovato in possesso di una mazza da baseball ed un taglierino. La sostanza stupefacente e gli oggetti atti ad offendere sono stati posti sotto sequestro ed i soggetti deferiti all’Autorità Giudiziaria.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...