MILANO SALTA SUI BINARI DELLA METRO E SALVA BIMBO. INTERVISTA A LORENZO PIANAZZA

256

Un bimbo cade sui binari mentre sta per arrivare la metropolitana. Lorenzo Pianazza 18 anni, si accorge che sta succedendo qualcosa, si china verso i binari e sotto c’è un bambino, il piccolo Mohamed, di due anni e mezzo, che sfuggito al controllo della madre è scivolato fuori dalla banchina finendo sui binari.

Il ragazzo si libera dello zaino, salta giù dalla banchina, afferra il bambino, lo porge alla madre, E si issa sul marciapiedi.

Lorenzo Pianazza:Non sono un eroe, il sindaco di Milano Beppe Sala ha detto che mi daranno un’onorificenza, e ne sono fiero, ma io ho fatto soltanto il mio dovere”.

Lorenzo Pianazza, 18 anni, studente dell’Alberghiero di Varese e residente nella zona sud di Milano, è il giovane che, mercoledì scorso, non ha esitato a gettarsi sul binario della metropolitana per salvare un bambino di 2 anni e mezzo che era sfuggito alla sua mamma ed era finito lì giù.

Stavo aspettando il treno quando ho notato un piccolino giù sul binario che piangeva. così sono balzato giù sui binari, ho afferrato il bambino, così l’ho riportato subito sulla banchina e dopo un po’ il treno è arrivato”.

Una storia incredibile, ancora più particolare se si pensa che Lorenzo a casa non ha raccontato nulla a nessuno, nemmeno alla sua mamma.

In metropolitana però c’era qualcuno che lo stava cercando: prima di tutto Claudia Castellano, È stata Claudia, su richiesta del sindaco di Milano Beppe Sala che aveva saputo dell’episodio, a lanciare un annuncio per rintracciare il ragazzo.

E alla fine lui stesso si è accorto che lo cercavano. “Ho visto il video su internet e l’annuncio che mi stavano cercando – ha raccontato Lorenzo – così ho contattato il sindaco Sala e lui mi ha convocato in Comune dove poi si è complimentato e mi ha ringraziato insieme a Claudia Castellano”.

L’intervista completa e altri particolari la trovate sul settimanale Giallo in edicola mercoledì.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...