Milano Salta il capo dei vigili Barbato dopo intercettazione dalla DDA. Sala "Non poteva restare"

40

Milano 3 agosto 2017 – L’ex comandante dei “ghisa” milanesi era stato intercettato nel mentre della cui conversazione consigliava a proposito dei parametri per un bando del Comune a cui avrebbe dovuto partecipare un’imprenditore delle società di vigilantes. Tra le accuse mosse a Barbato, anche quella di avere accettato la “richiesta” di far pedinare un vigile-sindacalista nemico del comandante della società di vigilanza privata.

“Oggi, – interviene il sindaco Giuseppe Sala – a seguito delle necessarie verifiche mie e del Comitato per la Legalità, la Trasparenza e l’Efficienza amministrativa del Comune di Milano sui fatti emersi in questi giorni, mi sono confrontato con il Comandante della Polizia locale Antonio Barbato”.

“Il Comandante mi ha chiesto di essere destinato ad altro incarico all’interno dell’Amministrazione comunale. Apprezzando la sensibilità dimostrata da Barbato e tenendo in considerazione i 35 anni di servizio prestati per Milano, ho chiesto al Direttore Generale del Comune di individuare una nuova collocazione al di fuori della Polizia locale”, prosegue il sindaco.

La reggenza della Polizia locale di Milano sarà assunta temporaneamente dal vice comandante Paolo Ghirardi.

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...