fbpx
CAMBIA LINGUA

Milano, rubavano nelle case e fuggivano in monopattino: 5 arresti della Polizia di Stato

Uno di loro rimaneva in strada con funzione di palo mentre gli altri entravano all’interno degli appartamenti forzandone le porte o le finestre

Milano, rubavano nelle case e fuggivano in monopattino: 5 arresti della Polizia di Stato.

La Polizia di Stato, coordinata della Procura della Repubblica di Milano, ha eseguito, su richiesta dei Pubblici Ministeri del VII Dipartimento, un’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di 5 persone, indagate perché ritenute appartenenti ad un gruppo criminale specializzato nella commissione di furti in abitazione.

L’attività d’indagine, attualmente allo stato delle indagini preliminari, è frutto della costante attività di monitoraggio e repressione del fenomeno dei reati contro il patrimonio svolta dai poliziotti della Squadra Mobile di Milano che ha permesso di individuare e identificare i componenti del gruppo criminale ritenuti responsabile di numerosi furti in abitazione messi a segno negli scorsi mesi all’interno di appartamenti del centro città.

Milano, rubavano nelle case e fuggivano in monopattino 5 arresti della Polizia di Stato

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Dopo aver registrato la consumazione di alcuni furti, gli investigatori della 2^ Sezione “Criminalità Straniera e Prostituzione” hanno acquisito le immagini di tutti i sistemi di videosorveglianza d’interesse, la cui visione, insieme alla meticolosa analisi tecnica dei dati di traffico telefonico delle zone interessate dai furti, ha permesso, dapprima, di isolare il gruppo criminale e poi di identificarne i cinque componenti: quattro di origine sudamericana e un cittadino italiano, tutti tra i 25 ed i 30 anni e e con precedenti per reati contro il patrimonio.

Il modus operandi era sempre lo stesso: uno di loro rimaneva in strada con funzione di palo mentre gli altri, dopo essersi introdotti all’interno dei condomini approfittando dell’uscita di un condomino, entravano all’interno degli appartamenti forzandone le porte o le finestre. Mettevano a segno il colpo in brevissimo tempo prima di fuggire a bordo di biciclette o monopattini elettrici, riuscendo in tal modo a dileguarsi velocemente e rendere difficile un loro eventuale inseguimento.

La successiva attività investigativa ha poi permesso agli investigatori milanesi di acquisire gravi e fondati elementi probatori in ordine alla responsabilità dei 5 soggetti per 7 furti perpetrati all’interno di abitazioni del centro cittadino tra aprile e dicembre 2023.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×