Milano, rapina il tassista e gli ruba pure il taxi: arrestato dopo una breve fuga

Milano, ieri sera la Polizia di Stato ha arrestato un 39enne milanese per la rapina compiuta ai danni di un tassista: l’uomo, salito a bordo di un taxi in piazza Udine, ha chiesto al conducente di essere trasportato fuori città e, giunto a Vimodrone, gli ha intimato di consegnare denaro e portafoglio costringendolo ad uscire dal taxi con il quale è scappato poi verso l’autostrada.

Il tassista ha chiamato subito il 112 e sono scattate le ricerche: alle 19.30, il Centro Operativo Autostradale dirama la nota e le
pattuglie della Sottosezione Polizia Stradale di Milano Ovest, in servizio sulle Tangenziali, si sono messe alla ricerca del veicolo.

Contattare la sala Radio Taxi e guidati da remoto, sfruttando il sistema di geolocalizzazione di cui ogni vettura è dotata, i poliziotti hanno intercettato il fuggitivo in Tangenziale Ovest, direzione Bologna, all’altezza di Assago.


Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Inutili i tentativi di sviare le ricerche lasciando più volte l’autostrada e cambiando direzione agli svincoli: le pattuglie,
approfittando del giusto momento dettato dai classici rallentamenti del traffico serale, hanno bloccato l’automobile in sicurezza, nonostante lo stato di alterazione psicofisica del conducente dettato dall’abuso di sostanze alcoliche, successivamente accertato in
oltre 1,50 g/l, tre volte il massimo consentito.

Nelle tasche il rapinatore aveva ancora poche decine d’euro, frutto della rapina, mentre nel bagagliaio aveva tentato di occultare una
borsa contenente gli effetti personali del tassista.

Il 39enne, persona con numerosi precedenti a carico per reati contro il patrimonio, era già stato arrestato dalla Polizia Stradale di
Milano Ovest nel 2010 per il furto di un escavatore.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...