Milano, preso l’aggressore dei capotreno

Lo scorso 17 gennaio, presso la Stazione di Seregno (MB), una pattuglia della Polfer di Como, in servizio a bordo treno, viene contattata dal Capotreno in quanto questo aveva subito un aggressione da parte di un viaggiatore.

In particolare il capotreno, invita il viaggiatore ad esibire il titolo di viaggio e, non avendo il biglietto, lo invita a scendere dal convoglio nella successiva Stazione di Seregno (MB).

Una volta giunti nei pressi dell’uscita, il viaggiatore aggredisce con calci e pugni il capotreno per poi darsi immediatamente alla fuga.

Gli agenti svolgono le prime indagini, raccogliendo dalla vittima una sommaria descrizione del soggetto facendo subito intervenire i sanitari che trasportano il capotreno in Codice Verde presso l’Ospedale di Desio (MB), da dove viene dimesso con una prognosi di 10 giorni.

Questa mattina, un altro capotreno è stato aggredito sempre dallo stesso soggetto, identificato come italiano di 43 anni con svariati precedenti per reati contro la persona e il patrimonio.

L’autore tenta la fuga ma la pattuglia Polfer di Milano Bovisa intervenuta immediatamente riesce a bloccarlo, Il capotreno trasportato in Ospedale è tuttora in attesa di prognosi. Accompagnato presso gli Uffici della Polizia Ferroviaria, l’uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...