Milano: Polizia arresta due uomini per minacce, violenza e revenge porn

220

Milano, 20 ottobre 2019 – Il nucleo Tutela Donne e Minori della Polizia Locale ha eseguito due misure di custodia cautelare in carcere nei confronti di due uomini. Il primo è un kosovaro di 32 anni, accusato di maltrattamenti, violenza e lesioni nei confronti dell’ex fidanzata e dei suoi familiari. A questo si aggiunge il revenge porn, il nuovo reato inserito nel sistema penale, che riguarda la diffusione illecita di immagini e video sessualmente espliciti. Il secondo uomo è un italiano di 28 anni, amico del kosovaro, accusato di minacce e diffusione illecita di immagini sessualmente esplicite.

I due, con diversi precedenti penali, avrebbero preso di mira la ragazza e le persone a lei care dopo la fine del rapporto di coppia. Le violenze, verbali e fisiche, del 32enne verso la fidanzata duravano da mesi. Quando erano fidanzati, da febbraio all’estate, la donna è stata picchiata più volte. Il peggio è arrivato quando la ragazza lo ha lasciato: minacce nei confronti dei familiari e amici. Un suo caro amico ha subito un’aggressione in cui è stato colpito ripetutamente con pugni e calci.

Il kosovaro ha anche diffuso sui social network un video e alcune foto che riprendevano un rapporto sessuale tra lui e l’ex fidanzata, con l’appoggio dell’amico 28enne che ha condiviso a sua volta.

La donna ha sporto denuncia lo scorso settembre. Il Nucleo Tutela Donne e Minori, in accordo con il Quinto Dipartimento della Procura che si occupa della tutela della famiglia e dei soggetti deboli, hanno fatto partire subito le indagini. Il risultato? In breve tempo ci sono stati numerosi riscontri al racconto della ragazza, che nell’immediato è stata messa in sicurezza dalla Polizia Locale.

I due uomini si trovano ora in custodia presso il carcere di San Vittore a Milano.

 

Articolo di Alessia Lancini


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...