Milano, Piantagione di marijuana nello scantinato: arrestati tre italiani

Milano: circa 500 piantine di marijuana in uno scantinato. La Polizia di Stato arresta tre italiani per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio
.

Sabato sera, viglia di Pasqua, la Polizia di Stato ha arrestato tre cittadini italiani, di 34, 30 e 27 anni per la detenzione di circa 500 piantine di marijuana.

Gli agenti del Commissariato Greco Turro, durante il servizio del controllo del territorio, transitando in via Cesare Abba hanno avvertito un forte odore provenire dall’interno di uno stabile, pertanto è arrivata in ausilio la volante del Commissariato Comasina per svolgere ulteriori accertamenti.

Dall’esterno dell’edificio i poliziotti hanno notato condutture di un impianto di ventilazione in funzione in quanto dalla finestra giungeva una forte ventilazione con l’odore di marijuana.

Con l’aiuto dei vigili del fuoco, gli agenti sono entrati all’interno di un seminterrato trovando una vasta serra adibita alla coltivazione e produzione di marijuana, completa di impianto elettrico con 46 lampade e di termoventilazione con 30 ventilatori, incluso di impianto di areazione e termostato per il monitoraggio della temperatura.

In fondo alla struttura sono stati fermati tre uomini che oltre ad occuparsi dell’attività illecita vivevano lì, come è apparso subito ai poliziotti dalla presenza dei propri effetti personali e alimentari, in quanto lo stabile presentava due stanze destinate alla coltivazione, servizi igienici, una stanza adattata come cucina con anticamera con due materassi gonfiabili.

A seguito della perquisizione sono state sequestrate 467 piantine di marijuana incluse di vasetti, 176 ceppi di piantine posizionate per l’essiccazione per un peso di 9,2 kg, 1,44 kg di marijuana contenuta in buste di plastica.

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...