MILANO, OSSA E CRANI UMANI VENDUTI ONLINE

210

Vendevano via Internet ossa e scheletri per questo tre persone sono state indagate dai carabinieri di Milano. Traffico illegale di resti umani, un ingegnere, un commercialista e un tecnico informatico, senza precedenti e non legati tra loro. I tre acquistavano i resti dissotterrati in Repubblica Ceca e li rivendevano sui siti di annunci, il prezzo della rivendita veniva aumentato anche di sei volte. Un teschio acquistato a 100 euro e rivenduto a 600. 

L’indagine dei Carabinieri della Compagnia P.ta Monforte è partita lo scorso 28 agosto, quando al centro smistamento dell’Ups di Milano la macchina a raggi X ha scoperto un teschio in un pacco per San Francisco, e il giorno dopo  un altro scatolone con due crani spediti all’estero.

Durante le perquisizioni in casa dei tre indagati i carabinieri hanno trovato numerose ossa tra cui 9 teschi, due scheletri completi, arti e bacini. Sarà ora il laboratorio forense di Milano diretto dalla dottoressa Cristina Cattaneo ha stabilire i particolari inclusa la data delle ossa. Le indagini ora appureranno se ci sia una rete dietro questo “particolare” business.  L’accusa a carico dei tre venditori è detenzione di resti umani e una sanzione amministrativa.

Articolo di Lorenzo Chiaro

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...