Milano, nonna e nipotini salvati da una fuga di monossido di carbonio: i due bambini avevano già perso coscienza

Milano, ieri mattina, alla Centrale Operativa della Questura di Milano, è giunta telefonata che richiedeva un intervento urgente in quanto una donna, uscita all’esterno della propria abitazione di via Teano, stava chiedendo aiuto a gran voce.
I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale, insieme al personale sanitario, hanno subito raggiunto l’appartamento nel quale, poco prima, la donna, una cittadina cinese di 62 anni, preoccupata perché i suoi due nipotini di 5 e 6 anni non uscivano dal bagno, vi era entrata trovandoli riversi in terra e privi di coscienza.
Gli agenti delle volanti, entrati nell’abitazione con non poche difficoltà data l’aria fortemente inquinata da una perdita di monossido di carbonio, hanno preso in braccio i due fratelli e la
sorellina di 1 anno, che in quel momento si trovava nella culla, e li hanno portati all’esterno insieme alla nonna, riuscendo così a mettere in salvo tutti.
Nonna e nipotini sono stati poi trasportati presso l’ospedale per le cure contro l’intossicazione subita, fortunatamente senza grosse conseguenze grazie al repentino intervento della Polizia di Stato.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...