Milano, nasconde la coca nel computer: arrestato dalla Polizia di Stato

Milano, mercoledì pomeriggio 14 ottobre, la Polizia di Stato ha arrestato a Milano un cittadino gambiano di 35 anni per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Durante un mirato servizio antispaccio, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Milano lungo il Viale Majno hanno individuato l’uomo – riconosciuto dai
poliziotti per averlo già arrestato lo scorso anno – a bordo della sua auto e lo hanno seguito fino in Via Menotti: lì ha fermato la macchina per far salire un uomo
italiano sceso subito poco dopo. Bloccato dai poliziotti, l’uomo aveva 2 involucri del peso complessivo di 1,5 grammi di cocaina appena acquistati ed è stato segnalato
alla Prefettura.

Poco dopo, i poliziotti hanno bloccato lo spacciatore in Piazza Principessa Clotilde: aveva con sé 175 euro e, occultato all’interno della fodera del suo sedile, un
mazzo di chiavi di cui non ha voluto fornire alcuna indicazione.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Gli accertamenti compiuti subito in banca dati hanno portato i poliziotti della Squadra Mobile a un appartamento in via Andreoli dove, all’interno del “case” del
computer, sono stati rinvenuti 15 involucri con 70 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e oltre 4 mila euro in contanti provento dell’attività di spaccio.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...