Milano, la Polizia Ferroviaria arresta uno spacciatore a Rogoredo e un ladro in Garibaldi

Milano, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno arrestato un cittadino marocchino di 19 anni, irregolare sul territorio, per detenzione di sostanze stupefacenti
finalizzata allo spaccio di droga e resistenza a Pubblico Ufficiale.
I poliziotti, impiegati in un servizio mirato al contrasto dell’attività di spaccio nell’area della stazione di Milano Rogoredo, hanno sorpreso il giovane mentre vendeva
stupefacenti a numerosi coetanei. Questi ultimi, alla vista degli agenti, con le loro grida, hanno permesso allo straniero di allontanarsi.
Il tentativo di sottrarsi alla cattura, tuttavia, è durato poco. Il soggetto, nonostante avesse iniziato una colluttazione, è stato subito raggiunto e bloccato.
Durante la sua breve fuga ha cercato di disfarsi di un involucro che, prontamente recuperato, è risultato contenere diversi grammi tra cocaina ed eroina. Durante la
perquisizione, inoltre, è stato trovato in possesso di circa 150 euro che, ritenuti provento dell’attività illecita, sono stati sequestrati insieme alle sostanze.

Inoltre la Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato un cittadino tunisino di 33 anni, irregolare sul territorio nazionale, per il reato di furto aggravato nella stazione di
Milano Porta Garibaldi.
L’uomo si è introdotto in un ufficio della stazione e, dopo aver divelto la finestra, ha rubato un portadocumenti di proprietà di un ferroviere contenente carte di
credito, denaro e documenti, nonché altri oggetti di proprietà degli addetti ai lavori.
Quanto sottratto è stato immediatamente restituito ai legittimi proprietari mentre il 33enne è stato arrestato.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...