Milano: la Polizia di Stato arresta autori rapina all’orologeria in Corso Vercelli

62

Milano 7 ottobre 2017 – La Polizia di Stato ha eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare, su richiesta del PM Marcello Musso, in data 2 ottobre a carico di tre italiani, B. R. di 34 anni, D.B. G. di 24 anni e A. L. di 22 anni, resosi responsabili di rapina pluriaggravata compiuta in data 4 aprile, ai danni dell’orologeria “Luigi Verga Orologi & C. s.r.l.”, sito a Milano in corso Vercelli n. 19.

Alle ore 11:25 del 4 aprile 2017 tre individui, di cui due coperti in volto con caschi da motociclista e uno con parrucca e maschera in lattice, sono entrati all’interno dell’orologeria. Gli stessi, dopo avere minacciato i presenti con una pistola e con una mazzetta, hanno infranto due teche e una vetrina e si sono appropriati di diversi orologi ivi custoditi per poi rubarne degli altri da una cassaforte. Poi, i rapinatori sono fuggiti sul retro dello stabile, allontanandosi a bordo di due scooter.

VIDEO RAPINA. La Polizia di Stato arresta autori rapina all’orologeria in Corso Vercelli

I poliziotti della Squadra Mobile di Milano hanno analizzato le immagini delle telecamere delle vie cittadine da cui è emerso che gli autori del reato sono giunti in luogo a bordo di due scooter e che gli stessi mezzi sono stati usati per la fuga e poi individuati in Largo Cavalieri di Malta. L’attività investigativa ha permesso di individuare quale autore della rapina D. B. G., abitante nei pressi di Largo Cavalieri di Malta. Dall’analisi dei tabulati delle utenze riconducibili allo stesso, è stato accertato che una di queste, nei giorni precedenti la rapina del 4 aprile 2017, è stata in contatto con utenze in uso ai pregiudicati A. L. e B. R., risultate presenti in questo capoluogo sino alla consumazione della rapina, per poi essere localizzate, in serata, a Napoli. L’attività tecnica d’intercettazione e quella di osservazione sul territorio operate dai poliziotti hanno consentito di stabilire e monitorare i contatti tra i tre, consentendo di riscontrare il ritorno a Milano di A. L. e B. R., documentare gli incontri con D. B. G. e appurare i costanti controlli sugli scooter utilizzati per la rapina,
a dimostrazione dell’esistenza di un nuovo progetto criminoso.

La descritta attività investigativa ha consentito il giorno della consumazione della rapina del 9 giugno 2017 all’Ufficio Postale di via San Gimignano n.10, di intervenire tempestivamente, sottoponendo i tre soggetti a fermo di indiziato di delitto per il reato di rapina pluriaggravata. Le perquisizioni seguite all’arresto hanno permesso di rinvenire e sequestrare indumenti e scarpe compatibili con quelli indossati da uno dei rapinatori dell’orologeria Verga.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...