Milano, inseguimento ad alta velocità di un pluripregiudicato da parte della Polizia

Milano, Alle ore 22:00 della giornata di ieri, mentre era impegnata nell’ordinario servizio di vigilanza stradale sull’autostrada A9 Como-Lainate, una pattuglia della Sezione di Polizia Stradale di Como, all’altezza dello svincolo di Lainate (MI), ha intimato l’ALT ad un’autovettura Mercedes Classe A di colore grigio. Il conducente del veicolo, alla vista della pattuglia, oltre ad omettere di fermarsi, ha accelerato bruscamente la velocità, tentando di allontanarsi in direzione di Rho (MI).
Gli agenti, dunque, si sono subito messi all’inseguimento dell’autovettura in fuga, ma il conducente di quest’ultima, al fine di far perdere le proprie tracce, ha attuato una lunga serie di manovre molto pericolose, cambiando ripetutamente corsia, impegnando più volte contromano la carreggiata opposta e cercando frequentemente di speronare il veicolo di polizia.
Dopo circa 15 minuti di inseguimento, il conducente della Mercedes, giunto nel territorio comunale di Lainate, ha arrestato improvvisamente la propria marcia, abbandonando il veicolo e dandosi alla fuga a piedi in un campo adiacente alla carreggiata.
Prima di abbandonare il veicolo, però, il soggetto in fuga ha omesso di innestare il freno a mano. Per tale ragione, essendo il tratto di strada in questione caratterizzato da leggera pendenza, l’autovettura Mercedes è indietreggiata, andando a collidere con il veicolo di servizio degli agenti, che non hanno fortunatamente riportato lesioni. Gli operatori, a questo punto, hanno deciso di scendere anche loro dal veicolo, proseguendo a piedi l’inseguimento e raggiungendo pochi minuti dopo il fuggitivo, riuscendo ad immobilizzarlo.
Il soggetto fermato, che aveva a proprio carico numerosi precedenti di polizia per reati di resistenza a P.U. ed inerenti agli stupefacenti, è risultato essere un cittadino italiano di 42 anni residente a Gallarate (VA). Lo stesso ha dichiarato di essere fuggito, in quanto privo di patente di guida e a bordo di un veicolo senza copertura assicurativa.
Gli accertamenti esperiti, infatti, hanno confermato che il soggetto in questione aveva a proprio carico un precedente provvedimento di revoca della patente di guida.
All’atto del controllo, inoltre, gli operanti hanno notato, inoltre, che il fermato riportava anche sintomi riconducibili all’assunzione di stupefacenti (come sudorazione ed occhi lucidi). Specificamente interpellato  sul punto, il medesimo ha dichiarato di aver assunto poco prima sostanza stupefacente di tipo cocaina.
I poliziotti, pertanto, hanno denunciato in stato di libertà il soggetto fermato per i reati di resistenza


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...