Milano, il Questore chiude per 10 giorni il “Dazio Art Cafè” dopo risse con bottiglie e coltelli

Milano, il Questore Giuseppe Petronzi, nell’ambito dell’attività di prevenzione, controllo del territorio e monitoraggio dei locali pubblici milanesi svolta dalla Polizia di Stato per contrastare i fenomeni di criminalità, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S., ha decretato la sospensione di una licenza per 10 giorni per la conduzione dell’esercizio commerciale “Dazio Art Cafè” di piazza XXIV Maggio n. 2.

Ieri, gli agenti del Commissariato Porta Ticinese hanno notificato il provvedimento emesso in quanto, le indagini condotte hanno fatto emergere come l’esercizio commerciale fosse un punto di aggregazione per gruppi di persone che si ritrovano, specie in orario notturno, e che si rendono protagonisti, spesso in stato di alterazione alcolica, di comportamenti violenti, aggravati dall’utilizzo di armi da taglio, arrecando disturbo ai residenti e creando, altresì, un clima di diffusa insicurezza ed apprensione sia per gli stessi residenti che per coloro che a piedi transitano nella zona attigua al locale.

Nello specifico, ad agosto i poliziotti sono intervenuti in merito alla presenza di clienti intenti a consumare furti in danno degli altri avventori, mentre a fine settembre un altro intervento della Polizia di Stato era stato necessario in quanto per il ferimento di più persone, a seguito di una rissa consumata all’interno del locale, dove erano coinvolte una 30ina di persona armate di bottiglie di vetro e coltelli.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...