Milano, furti nei locali e spaccio di cocaina: la cronaca di due arresti

Milano, la Polizia di Stato ha arrestato tre persone per furto aggravato in concorso e per spaccio di sostanze stupefacenti: la notte scorsa gli agenti della Squadra Mobile milanese, impegnati in un servizio di contrasto allo spaccio di droga e ai reati predatori nella zona di Porta Venezia, hanno notato due uomini che, verso le ore 01.00, si aggiravano con fare sospetto tra i clienti di un locale in via Lazzaro Palazzi.
Uno dei due ha appoggiato la propria giacca sullo schienale di una sedia dove una giovane cliente di 21 anni aveva appeso la propria borsetta. L’uomo ha ritirato poco dopo la propria giacca nascondendovi all’interno la borsa rubata alla ragazza e l’ha poi passata al proprio complice che l’ha nascosta nello zaino prima di allontanarsi.
I poliziotti li hanno subito fermati, attraversata la strada in via Tadino, e li hanno arrestati; si tratta di due persone con precedenti penali per furto: l’uomo che ha prelevato la borsa è Z.B., cittadino marocchino di 29 anni, e il complice che l’ha nascosta nello zaino, invece, è S.B. cittadino algerino. La borsa contente denaro, documenti di identità e la tessera universitaria è stata riconsegnata alla ragazza che non si era accorta del furto.

Mercoledì 30, invece, a metà pomeriggio, gli agenti della Squadra Mobile avevano arrestato in via Biondi un 47enne italiano, D.B., per spaccio di droga. Durante l’attività investigativa, i poliziotti erano risaliti all’uomo quale verosimile spacciatore di cocaina e lo hanno seguito: identificata la vettura in suo possesso, gli agenti lo hanno visto salire a bordo verso le 16.30 e raggiungere via Biondi dove, a bordo dell’auto, è salito un altro uomo che è risceso dopo pochi metri per entrare in uno stabile. Subito controllato, quest’ultimo è risultato essere un 53enne italiano che aveva appena acquistato 2 bustine con 1,3 grammi di cocaina dalla persona alla guida dell’auto. Confermata la cessione di droga, un secondo equipaggio ha bloccato la vettura e controllato il conducente, risultato avere precedenti per un omicidio doloso, che, nel cassetto portaoggetti, aveva altre 17 bustine con 11, 4 grammi di cocaina e 470 euro nel portafoglio. In casa, inoltre, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato oltre 60 grammi di cocaina, 11.700 euro e un bilancino di precisione.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...