MILANO FALLE NELLE NORME ANTITERRORISMO A MILANO. VIDEO: STRISCIA LA NOTIZIA ENTRA CON PISTOLA IN DUOMO E A PALAZZO MARINO

448

È entrata in Duomo e a Palazzo Marino con una pistola di metallo finta in borsetta. E nessuno, nè i militari all’ingresso della cattedrale milanese muniti di metal detector, nè i controllori di Palazzo Marino se ne sono accorti. Un esperimento realizzato lo scorso 7 marzo da una collaboratrice di Valerio Staffelli e trasmesso ieri, venerdì, da Striscia La Notizia che ha gettato la città nella paura di non avere abbastanza controlli.

L’attrice ha infatti posto in uno zaino la pistola, che non è stata rilevata dal metal detector del Duomo. Poi un militare ha frugato nella borsa ma non l’ha trovata e lei è riuscita ad entrare. Nel palazzo del Comune invece l’attrice non è stata controllata ma le sono solo stati richiesti i documenti, anche perché i controlli con i metal detector sono solo a campione. Un fatto a dir poco sconcertante che segue l’esterimento nel quale Staffelli era riuscito ad entrare nelle vie chiuse al traffico tranquillamente, prima che fossero poi transennate e chiuse con i varchi.

Immediata la replica del mondo politico ma nulla ancora da quello istituzionale, in particolare Prefettura e Comune: Il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino, Gianluca Comazzi, commenta: «Cosa sarebbe successo se al suo posto nella casa dei milanesi si fosse introdotto un terrorista? Milano in materia di sicurezza sta toccando il fondo. E in tutto questo, le deleghe sono ancora in mano al sindaco e il seggio è vacante. Non ci sono più parole per descrivere l’inefficienza della sinistra».E se invece che finta la pistola avesse potuto sparare?

Articolo di Laura Marinaro

IL VIDEO DA STRISCIA LA NOTIZIA

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...