MILANO ESPLOSIONE IN PALAZZINA, 13ENNE IN GRAVISSIME CONDIZIONI

390

Un incendio è divampato questa mattina al decimo piano di un palazzo di via Cogne nella periferia nord-ovest di Milano.

Un ragazzino di 13 anni, italiano di origine magrebina, è in gravissime condizioni dopo essere rimasto intossicato dai fumi dell’incendio.

Trasportato all’ospedale Sacco dove è arrivato in arresto cardiaco. Al momento il ragazzino è attaccato all’Ecmo, un macchinario che permette di ossigenare il sangue tramite la circolazione extra corporea, ma le sue condizioni rimangono critiche.

Sono dieci le persone sono accompagnate al San Carlo, il Sacco, il Fatebenefratelli e a Rho. Tre in codice giallo sono al San Carlo e al Niguarda e 27 sono in codice bianco.

La palazzina, piena di fumo, è stata evacuata.  L’origine del rogo potrebbe essere stata un’esplosione sulla cui natura si sta indagando.

Gli inquilini dello stabile di proprietà comunale di via Cogne saranno tutti ospitati in una struttura pubblica e in alcuni alberghi convenzionati. Protezione civile, polizia locale e la direzione Casa del Comune di Milano si sono attivate per garantire alle persone evacuate dall’edificio una prima sistemazione per la notte.

La Protezione civile fornirà alle persone ospitate pasti caldi, coperte e generi di prima necessità, mentre la polizia locale presidierà l’edificio in cui si è sviluppato l’incendio per l’intera notte.

Articolo di Lorenzo Chiaro

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...