Milano e hinterland, giro di vita dei carabinieri contro la droga

170

Ben 18 i pusher arrestati dai carabinieri di Milano durante lo scorso fine settimana tra i locali della movida. Denunciate anche 13 persone e segnalati diversi alla Prefettura.

A Milano tra gli interventi di maggiore interesse, si segnalano i controlli effettuati dalla Compagnia Milano Porta Magenta, che, operando ai “Navigli” ha arrestato due cittadini egiziani, un 18enne e un 59enne, e di un marocchino 25enne, tutti spacciatori sorpresi in azione, nelle cui tasche sono state trovate svariate dosi di hashish e marijuana, per oltre 60 grammi complessivi di stupefacente. La Compagnia Milano Porta Monforte ha bloccato e arrestato un 21enne italiano, originario della provincia di Bergamo, sorpreso in possesso di 23 dosi di metanfetamina, destinate ai giovanissimi frequentatori delle discoteche della giurisdizione. A Pioltello (MI), i militari della locale Tenenza hanno proceduto al controllo di un 23enne italiano, originario della provincia di Napoli, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati inerenti agli stupefacenti. La perquisizione dell’abitazione ha permesso agli operanti il rinvenimento di alcune dosi di marijuana e di 1’000 euro in contanti, di illecita provenienza.
Ben due gli interventi a Cologno Monzese (MI): nel primo, un pensionato 68enne, pregiudicato per reati legati agli stupefacenti, prevenendo il controllo da parte di una pattuglia dei Carabinieri, ha tentato di disfarsi di un involucro con pochi grammi di cocaina. E’ però stato notato e, recuperata la droga, l’immediata perquisizione personale e domiciliare ha consentito il recupero di 80 grammi complessivi del medesimo stupefacente. Nel secondo, su segnalazione di alcuni cittadini, allarmati dal via vai che si verificava nei pressi dell’abitazione di un disoccupato albanese 29enne, i militari della Stazione di Brugherio (MB) hanno proceduto al controllo dell’appartamento e, insospettiti da un controsoffitto in cartongesso con alcuni fori, hanno rinvenuto e sequestrato 40 grammi di cocaina, il mannitolo per tagliarla e 1’400 euro in contanti, procedendo all’immediato arresto del padrone di casa. A Bresso (MI), i miliari della locale Stazione hanno fatto scattare le manette ai polsi di uno studente incensurato 19enne. Controllato nel parco pubblico di via Seveso, è stato trovato in possesso di 6 grammi di marijuana e 280 euro in contanti, provento di spaccio, che si sono poi aggiunti ad altri 60 grammi della medesima sostanza e a 835 euro, rinvenuti a casa. Analogo il contesto per un intervento a Cusano Milanino (MI), dove i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti nel parchetto di via Tagliabue, segnalando all’Autorità Giudiziaria un 15enne italiano, sorpreso con uno spinello e una busta di cellophane contenente altri 3 grammi di marijuana. Infine, a Solaro (MI), i militari della Stazione Carabinieri di Nova Milanese hanno tratto in arresto un operaio 43enne, pregiudicato. Il malvivente era emerso quale frequentatore delle piazze di spaccio del luogo e il blitz condotto presso l’appartamento di proprietà in corso Europa ha consentito di scoprire una serra, all’interno della quale l’uomo coltivava la marijuana. Nelle altre stanze erano occultate alcune dosi di hashish, e tutto l’occorrente per il confezionamento dello stupefacente.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...