Milano, “controllano” uomo per misure Coronavirus e finisce in carcere per furto

Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Milano Lambrate hanno arrestato un uomo di 33 anni, di origini romene, con a suo carico un ordine di carcerazione.

I poliziotti, durante i servizi per garantire l’osservanza della misura di contenimento del contagio da COVID-19, hanno controllato un uomo che stazionava all’ingresso della stazione ferroviaria. Lo stesso, dovendo motivare la sua presenza, ha compilato la prevista autocertificazione dichiarando di trovarsi in stazione per chiedere l’elemosina.

A seguito di controlli l’uomo è risultato essere ricercato dovendo scontare una pena di 6 mesi e 16 giorni di reclusione per il reato di furto.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

L’uomo è stato condotto al carcere di San Vittore e, per la violazione delle norme previste dal D.P.C.M. dell’8 marzo 2020, è stato deferito in stato di libertà ai sensi dell’art. 650 C.P.

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...