Milano, consegnava la droga tramite i riders, arrestato

Faceva consegnare la droga servendosi dei riders in giro per Milano.

Lo scorso weekend la Polizia di Stato ha arrestato un quaratenne italiano e denunciato altre tre persone per spaccio. Le indagini della Squadra Investigativa del Commissariato Sempione, coadiuvati dai colleghi delle volanti, venerdì scorso hanno verificato come i movimenti di un rider che partivano dalla casa del 40enne, in zona Bovisa, giungessero ai due cittadini italiani indagati a cui sono stati recapitati 40 grammi di marijuana. La perquisizione del domicilio del 40enne ha portato al sequestro di 11.600 kg di marijuana, 500 euro contanti, insieme a materiale per il confezionamento e apparecchiature utilizzate per la coltivazione e l’essiccamento dello stupefacente. L’uomo è stato dunque arrestato.

Nella serata di ieri invece, sempre gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Sempione, hanno indagato in stato di libertà un 31enne cittadino albanese. Le attività di indagini hanno fatto emergere che il soggetto si serviva, per lo smercio di sostanze stupefacenti, sia di una camera di un B&B in Piazza Perego, che di un ignaro corriere addetto alle consegne,. Ieri sera infatti, i poliziotti hanno seguito i movimenti dell’ignaro rider che dal Comune di Baranzate ha ritirato un pacco destinato al 31enne albanese.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Ricorrendo ad una “consegna controllata”, con autorizzazione del Pubblico Ministero, è stato consentito il recapito della sostanza stupefacente al domicilio del 31enne albanese. All’interno del pacco, tra alimentari ed effetti personali, sono stati rinvenuti due involucri per un totale di 1.20 grammi di cocaina. La perquisizione della stanza B&B, che l’uomo utilizzava come punto di snodo per l’attività di spaccio, ha avuto esito negativo; quella invece eseguita nella residenza in Baranzate del 31enne ha portato al sequestro di 2,40 grammi di cocaina, 2.40 grammi di hashish, 8350 euro in contanti, un bilancino di precisione, una pistola automatica priva di tappo rosso e un libro mastro riportante nomi e cifre.Il 31enne è stato indagato per il reato di detenzione e spaccio di stupefacenti


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...