fbpx
CAMBIA LINGUA

Milano, cocaina nel negozio di alimentari, fermato un commesso con un etto di cocaina

Nella perquisizione domiciliare, trovata droga anche in possesso del coinquilino

Milano, cocaina nel negozio di alimentari, fermato un commesso con un etto di cocaina.

Ieri pomeriggio a Milano la Polizia di Stato ha effettuato un servizio straordinario di prevenzione e controllo del territorio in zona corso Buenos Aires nel corso del quale sono state controllate 244 persone – di cui 61 risultate avere precedenti di polizia dal controllo in banca dati – e 39 veicoli nel corso dei 4 posti di controllo effettuati.

Un lavoro interforze

Il servizio predisposto dal Questore di Milano Giuseppe Petronzi, volto alla prevenzione di reati di natura predatoria in un’area che, pur ad agosto, è interessata da una notevole presenza di turisti e clienti dei numerosi negozi del corso, ha visto l’impiego degli agenti del Commissariato Città Studi, delle volanti delle unità cinofile e delle sezioni Polmetro e Bike dell’Ufficio Prevenzione Generale, del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, della Polizia Scientifica e del Reparto Mobile.

Nove cittadini stranieri sono stati accompagnati in Questura per accertamenti circa la loro identità e la loro posizione sul territorio nazionale: due di loro sono stati deferiti all’autorità giudiziaria uno per la violazione al Foglio di Via Obbligatorio cui era sottoposto e l’altro per il possesso di un coltello.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Droga nel negozio di alimentari

Nel corso del servizio, i poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato un 58enne italiano per detenzione ai fini di spaccio di droga.

L’uomo, che gli stessi agenti avevano già arrestato nel 2018, è stato trovato in possesso di tre involucri di cocaina, del peso totale di 3 grammi, mentre serviva i clienti in un negozio di alimentari in via Vitruvio nel quale non risulta lavoratore.

Nel negozio di via Petrella, invece, di cui risulta commesso, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato un bilancino di precisione, oltre 5mila euro in contante e un etto di cocaina in involucri e nascosti in pacchetti di sigarette.

Anche il coinquilino

Un cittadino marocchino di 42 anni, risultato dimorante nell’appartamento in uso all’italiano arrestato, è stato indagato in stato di irreperibilità perché, nel corso della perquisizione domiciliare, nei suoi jeans sono stati rinvenuti quasi 10 grammi di cocaina.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×