Milano, blocca e tenta di baciare commessa in Stazione Centrale: arrestato somalo

Gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Ferroviaria di Milano Centrale, durante i controlli straordinari effettuati per le festività natalizie, hanno arrestato un cittadino somalo di 21 anni, a carico del quale è risultato un provvedimento di custodia cautelare in carcere da eseguire per i reati di violenza sessuale e false attestazioni a Pubblico Ufficiale. I reati sono stati commessi dall’uomo lo scorso 10 dicembre, all’interno di un negozio della Stazione Centrale di Milano. Nella circostanza, lo straniero, dopo aver tentato il furto di un oggetto, si è avvicinato alla commessa tentando di bloccarla e baciarla.

Immediatamente rintracciato dagli agenti del Settore Operativo della Polfer, l’uomo era stato arrestato. Dopo l’arresto, convalidato, è stato posto in libertà, ma il Gip, su richiesta del Pubblico Ministero ha emesso la misura cautelare della detenzione in carcere. La sera del 24 dicembre infatti, il somalo è stato nuovamente arrestato e condotto presso il carcere di San Vittore.

Il giorno di Natale invece, gli agenti del Settore Operativo della Polizia Ferroviaria di Milano Centrale, durante il servizio di prevenzione e repressione dei reati all’interno della Stazione di Milano Centrale, hanno proceduto al controllo di un cittadino tunisino di 61 anni. L’uomo è risultato essere a carico di un ordine di carcerazione per cumulo pene di 9 anni, 3 mesi e 27 giorni di reclusione. L’uomo è stato arrestato e accompagnato al carcere di San Vittore.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Articolo di Lorenzo Chiaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...